Danza popolare asiatica

Danza popolare asiatica

L'Asia ha un luminoso arazzo di danze particolari, in particolare per le sue diverse culture. Sono, al tempo stesso, ferocemente custoditi tesori tradizionali e orgogliosi esempi dell'arte e dell'immaginazione di tribù e nazioni. Queste danze popolari provengono dalla storia e dal cuore di persone specifiche, raccontando le loro storie in modo evocativo come qualsiasi artefatto o leggenda.

La danza popolare

La danza popolare è un'espressione del carattere di un popolo, riflette le vite, le società, le realtà geografiche ed economiche e le credenze di gruppi etnici o regionali. La vasta portata dell'Asia ha prodotto una stravaganza di danze colorate e accattivanti. Alcuni sono ancora primitivi come i fuochi da campo attorno ai quali hanno iniziato, e alcuni si sono evoluti verso i raffinati gesti del decoro della corte. Ci sono troppe danze popolari affascinanti dall'Asia da considerare in una breve occhiata. Tuttavia, un rapido esame della gamma notevole è un invito a un'esplorazione più esaustiva.

Cina

Le prime notizie sulla danza in Cina hanno più di 6.000 anni, i rituali di danza della caccia raffigurati su cocci di ceramica. Danze popolari originali erano probabilmente vendemmie e offerte sacrificali agli dei. L'elemento di invocare la buona fortuna è ancora il cuore delle danze popolari preferite che sono sopravvissute. La Danza del Drago e la Danza del Leone della dinastia Han (206 aC – 220 dC) sono punti fermi delle festività del capodanno cinese. Ognuna delle 56 minoranze cinesi ha le sue danze o danze, eseguite per feste stagionali o per celebrare eventi importanti.

Giappone

La danza in Giappone veniva dai semplici lavoratori, dai pescatori e dai contadini che erano strettamente legati ai ritmi delle stagioni. Il bel tempo e la fortuna erano l'intenzione propulsiva delle danze rituali iniziali. Le preghiere per gli antenati erano incarnate in altre danze. Una delle danze popolari giapponesi più amate e frequentemente eseguite, il Bon Odori, è un movimento circolare di base attorno a un edificio in legno appositamente costruito, un Yagura. Il rituale è un culto ancestrale di ispirazione buddista che si svolge durante il festival di Obon e inizia con ballerini esperti che eseguono la famosa coreografia. A loro si unisce gradualmente una folla più rauca e meno precisa, finché l'intera strada o palcoscenico non si riempie di un movimento gioioso, e gli antenati sono appagati per un altro anno.

Corea

La danza popolare in Corea può essere fatta risalire al 200 aC circa ed è stata salvata dalla quasi estinzione nel ventesimo secolo. La forte influenza delle culture invasive, in primo luogo il Giappone, minacciava di sopraffare le forme d'arte indigene e la danza era particolarmente minacciata. Ma i riti di fertilità, le danze della festa del raccolto e i movimenti ispirati allo sciamano sono stati recuperati e preservati e vengono eseguiti in tutto il mondo oggi. Il Buchaechum, un'elaborata fan danza sciamanica, è un ambasciatore culturale, con esibizioni globali di graziose ballerine femminili in tradizionale hanbok o Dangui costumi, formando farfalle e fiori con fan decorativi dipinti a peonia.

Vietnam

Le incisioni rinvenute sui famosi tamburi in bronzo fuso di Dong Son, databili molto probabilmente intorno al 500 aC, mostrano ballerini del popolo del Lac Viet. Quegli antichi artisti stabilirono la regione che è oggi il Vietnam fin dal 2879 aC, quindi l'arte della danza può precedere la straordinaria abilità artistica del bronzo fuso che si è sviluppata più tardi nella civiltà. Le feste stagionali erano occasioni per i rituali di danza, e le esibizioni odierne delle danze popolari del paese includono una versione della danza del drago cinese di Capodanno. Nel Vietnam del Sud, questa è l'Unicorn Dance, una creatura più gentile ma più magica che appare il primo giorno di Tet (Capodanno vietnamita), visitando tutti i negozi e le case di un villaggio. L'unicorno è un lungo corpo in tessuto con una testa modellata, indossato e "ballato" da uomini che eseguono mosse stilizzate, tra cui una piramide umana climatica. Altre danze popolari si sono evolute nelle Court Dances, che sono pezzi del patrimonio simbolico ed elaborato che caratterizzano non lacappelli conico di palma, lanterne, ventilatori e pali di bambù usati da ballerini di uomini e donne.

Tibet

I tibetani hanno fuso la canzone, la danza e la musica in una celebrazione quasi continua. Le danze popolari facevano parte di ogni festival religioso; una raccolta che circonda il campo in autunno; un punto culminante dei matrimoni; e un focus di Losar, il nuovo anno lunare tibetano. Spesso, una danza tradizionale consisteva in cerchi che includevano chiunque volesse partecipare. Gli uomini danzavano da un lato o all'esterno o all'interno del cerchio; le donne ballarono di fronte a loro. Il cerchio era il simbolo della pace e della comunità e si formava attorno a una brocca di chang – una birra fatta in casa o un piccolo fuoco. I villaggi tibetani erano separati dalle montagne e ogni regione si evolveva in uno stile di danza particolare. Le mosse del Tibet centrale erano caratterizzate da busti diritti e timbri vivaci, calci e passi-passo. Tibet orientale Kham le danze raccolsero i movimenti aggraziati delle braccia e gli alti calci dei loro vicini ad est. I menestrelli viaggianti eseguivano mosse acrobatiche mozzafiato accompagnate da campane, cimbali e tamburi. Le danze, molte delle quali imitavano i movimenti di animali o uccelli, erano dedicate ai santi buddisti e agli yogi tibetani.

Indonesia

L'Indonesia è una vasta nazione insulare con forti basi religiose per la sua arte performativa. Danze popolari, quasi sempre accompagnate da gamelan orchestra, erano spesso basate sui testi classici indù, il Mahabharata e il Ramayana. Altre danze erano rituali di offerte del santuario. Altre ancora erano mosse tradizionali specifiche dell'età, progettate per insegnare alle ragazze e ai ragazzi le basi delle danze complesse che avrebbero dovuto conoscere da adulti.Una caratteristica della danza indonesiana è la sua grazia fluida e stilizzata. La danza formale giavanese è molto precisa e spirituale; la stessa danza liberamente interpretata dalla popolazione può essere estremamente sensuale. A Bali, i ballerini hanno un basso centro di gravità con le gambe piegate, i piedi e i polsi flessi e l'isolamento del busto, delle braccia e della testa. Il balinese pendet la danza è un esercizio introduttivo di coreografia per ragazze che è una bella danza a se stante.

India

Con oltre 1,2 miliardi di persone e una vasta massa territoriale che comprende numerose culture e tradizioni antiche, l'India è un continente di danze popolari, quasi troppe da catalogare. Molte danze sono espressioni religiose ornate di induismo, con le sue molteplici divinità e la ricchezza di miti e credenze. Ma buddista, giainista, sikh, zoroastriano e altre influenze informano la danza e la canzone folk indiane – persino l'occupazione ha contribuito allo sviluppo di combinazioni dinamiche di musica, costume e movimento.

  • Il Bhangra, un cerchio che balla alla batteria, è la danza popolare del Punjab.
  • Gujarat ha il Garba, un ballo a spirale e cerchio dedicato alle divinità Shakti e Durga.
  • Il dandiya è un esuberante ballo percussivo complesso con bastoni.
  • Il Biju, una danza di uomini e donne con coreografia molto stilizzata e rapida mudra o movimenti delle mani, è stato sviluppato in Assam.
  • In Bengala e Odissa, il Chhau è una mostra tutta al maschile di acrobazie, arti marziali, temi religiosi indù e maschere di personaggi.
  • Lavani è sia canto che danza, eseguita da donne maharashtriane in sari elaborati.
  • In Rajasthan, il Kalbeliya è stato sviluppato da incantatori di serpenti zingari che si sono adattati alla messa al bando delle esibizioni di serpenti trasferendo le loro mosse di serpente alle donne della truppa mentre gli uomini suonavano strumenti tradizionali.

Una storia infinita

Il gioco di gambe, i gesti, i costumi, le narrazioni e i ritmi, dai regni innevati sul tetto del mondo alle isole esotiche di palme negli oceani tropicali, hanno una cosa in comune. Ognuno di loro racconta una storia. Le danze popolari sono narrazioni di tutto il corpo con movimenti simbolici immediatamente riconosciuti dal loro pubblico. Sono modelli, concetti, frasi e ritmi musicali, costumi e convenzioni tramandate da generazioni. Alcuni sono rigidamente codificati e conservati. Alcuni cambiano, come una lingua viva, con i tempi. Tuttavia, in ogni caso, le singolari identità delle danze regionali catturano lo spirito delle persone che si sono fatte avanti per diventare la musica e il racconto.

Guarda il video: DANZA POPOLARE – Sabatum Quartet – Regia Mauro Nigro Produzione Marasco Comunicazione

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: