Rudolf Nureyev

Rudolf Nureyev

Rudolph Nureyev fu probabilmente il più carismatico balletto del ventesimo secolo. Al culmine della sua popolarità, il pubblico ha gridato, esultato e svenuto. Era un genio artistico che, oltre a ballare, coreografava e dirigeva musica.

Rudolph Nureyev: A Nomad From the Beginning

Nuryev nacque il 17 marzo 1938 in un lungo viaggio in treno attraverso la grande distesa dell'allora Unione Sovietica. Suo padre era un soldato di stanza a Vladivostok nell'est e la famiglia, la madre di Nureyev e le due sorelle, stavano per raggiungerlo. Nureyev fu per sempre un vagabondo e alcuni lo attribuiscono alle circostanze della sua nascita.

Da Ufa a Leningrado

Sebbene abbia iniziato seri studi di danza classica relativamente tardi, il talento e la determinazione concentrata di Rudolph Nureyev alla fine lo hanno spinto alla grande scuola di balletto di Vaganova collegata alla leggendaria compagnia di danza Kirov in poi Leningrado, ora a San Pietroburgo. Già diciassettenne, ma con tecnica imperfetta, fu costretto a prendere lezioni con studenti molto più giovani.

Successivamente fu preso sotto l'ala del grande Alexander Pushkin che in seguito insegnò a Mikhail Baryshnikov. Fu privato dell'allenatore e in seguito visse con Puskin e sua moglie, con la quale Nureyev ebbe una relazione amorosa.

Dopo la laurea, Nureyev si unì al Kirov e la sua stella si alzò rapidamente. L'energia che ha mostrato sul palco, il suo talento per il salto e la sua grazia fisica e la sua bellezza hanno contribuito a un dominio senza rivali della compagnia. Ha ballato con tutte le grandi ballerine del Kirov, inclusa la grande Natalya Dudinskaya, che gli ha dato la sua prima grande occasione quando lei gli ha chiesto di affiancarla in uno dei suoi ruoli principali, Laurencia.

La defezione

Uno degli eventi più drammatici della vita di Nureyev fu la sua ultima decisione di disertare dall'Unione Sovietica durante una visita del balletto Kirov a Parigi nel 1961.

Agenti del KGB venivano sempre inviati con le compagnie turistiche per tenerli d'occhio. Nureyev, mai uno per aver seguito le regole, ha passato il coprifuoco passato e ha interagito con i suoi conoscenti francesi con grande costernazione dei suoi superiori. Era stato informato che non gli sarebbe stato permesso di continuare il tour con la compagnia in Inghilterra quando, in piedi all'aeroporto di Le Bourget, Nureyev si imbatté letteralmente tra le braccia delle guardie dell'aeroporto proprio mentre i suoi manovratori sovietici stavano per prenderlo.

Il mondo della danza internazionale era senza dubbio il migliore.

Fonteyn e Nureyev in Swinging London

La defezione di Nureyev ha fatto scalpore e sono seguite molte offerte di danza. Su invito di Ninette de Valois Nureyev ha accettato di ballare come ospite con il Royal Ballet a Londra. Anche se aveva 18 anni più giovane, è stato in coppia con Margot Fonteyn per una performance di Giselle che è diventato uno degli eventi più chiacchierati della storia del balletto e che ha esteso la sua carriera.

La partnership di Fonteyn e Nureyev, dentro e fuori dal palco, era basata su un amore genuino e su una straordinaria capacità di muoversi all'unisono, anche se provenivano da contesti molto diversi. Nureyev è rimasta vicina a Fonteyn, aiutandola anche finanziariamente durante la malattia che l'ha portata alla morte.

Opera di Parigi e oltre

Rudolph Nureyev era un'anima nomade e aveva associazioni con molte delle migliori compagnie di balletto del mondo, tra cui:

  • Gran Balletto del Marchese di Cuevas
  • Royal Ballet
  • Paris Opera Ballet, Direttore artistico 1983-1989
  • Balletto nazionale olandese
  • Balletto australiano

Ha anche ristabilito molti balletti come:

  • Don Chisciotte, per l'Australian Ballet, una versione della quale è stata girata
  • La bella addormentata per la Scala di Milano
  • Romeo e Giulietta
  • La Bayadère

Va notato che sebbene Nureyev fosse fedele alla coreografia classica, spesso inseriva ulteriori opportunità soliste per il protagonista maschile nei balletti come La bella addormentata che tendeva a ruotare attorno alla ballerina.

Gli affari d'amore di Nureyev

Rudolph Nureyev era anche conosciuto per le sue appassionate storie d'amore. Non è venuto fuori come un uomo gay fino a quando non era un adulto e aveva molte relazioni con donne prima di quel momento. Uno dei suoi grandi amori è stato il danzatore danese Erik Bruhn, che ha incontrato quando hanno ballato con il Royal Ballet. Ha anche alimentato le voci secondo cui aveva una relazione fisica con la sua grande compagna, Margot Fonteyn, anche se lei lo negava.

Rudolph Nuryev's Last Years

Sfortunatamente, Nureyev ha smesso di ballare quando aveva già superato i suoi limiti. Alcune delle sue ultime esibizioni sono semplici ombre del grande artista. Alla fine della sua vita, Nureyev aveva deciso di trasformare il suo talento musicale in direzione d'orchestra e aveva avuto numerosi impegni di successo. Come tutte le cose, ha messo tutta la sua attenzione e si è concentrato sul salire verso l'alto.

Nureyev morì per complicazioni dell'AIDS nel 1992 all'età di 54 anni. All'inizio di quell'anno la Francia gli aveva conferito il titolo di Comandante dell'Ordine delle Arti e delle Lettere. Era un ballerino e un artista leggendari la cui stella non svanirà mai.

Guarda il video: Il lago dei cigni,

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: